Italiano

Avviso pubblico

venerdì, 20 aprile 2018

Avviso per la presentazione delle domande per l’abbattimento delle rette di frequenza dei servizi per la prima infanzia per l’anno educativo 2018-19 finanziate con le risorse del POR FSE 2014-2020 –Programma specifico 23/15 – Azione 9.3.3. CUP ASSEGNATO H81E18000160006


In attuazione dell’avviso pubblicato dalla Regione sul BUR n. 51 del 20 dicembre 2017 è aperta la presentazione delle domande per l’abbattimento delle rette di frequenza dei servizi educativi per la prima infanzia per l’anno educativo 2018-19. L’intervento è finalizzato a promuovere l’accesso ai servizi educativi per la prima infanzia da parte delle famiglie in condizioni di svantaggio e a sostenere soluzioni di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, ed è cofinanziato dal Fondo sociale europeo nell’ambito dell’attuazione del POR.

 

Chi può presentare la domanda
I genitori o tutori dei bambini che, alla data di presentazione della domanda, siano iscritti per l’anno educativo 2018-19 a uno dei servizi per la prima infanzia indicati nell’elenco allegato 1 al presente avviso.
Nel caso di accesso a un servizio messo a disposizione da un Comune, l’avvenuta presentazione della richiesta di iscrizione equivale all’iscrizione, purché l’ammissione - anche in via provvisoria - alla frequenza del servizio intervenga entro i 30 giorni successivi alla scadenza del termine di presentazione delle domande.

 

Come presentare le domande e termini di presentazione
Le domande, redatte in conformità al modello allegato 2 al presente avviso, compilate in ogni loro parte e complete della documentazione richiesta a pena di nullità, devono pervenire al Servizio Sociale dei Comuni – UTI Tagliamento entro il termine perentorio del 31 maggio 2018 nei seguenti orari: lunedì – mercoledì – giovedì – venerdì dalle 8.30 alle 12.30, lunedì e mercoledì dalle 14.30 alle 18.30.
Le domande relative all’abbattimento delle rette di frequenza di servizi comunali, o comunque per i quali l’accesso avviene tramite il Comune, devono essere presentate presso il Comune medesimo a decorrere dal 20 gennaio 2018 ed entro il termine perentorio del 31 maggio 2018.