Italiano

Sostegno alla natalità

venerdì, 13 aprile 2018

 

NUOVO INCENTIVO REGIONALE A SOSTEGNO DELLA NATALITÀ E DEL LAVORO FEMMINILE PER FIGLI NATI O ADOTTATI NEGLI ANNI 2018-2019

 

La legge regionale n.14/2018 ha istituito un nuovo incentivo alla natalità al fine di ampliare le misure attive di promozione e di supporto alle famiglie: l’assegno è istituito per un periodo sperimentale, per i figli nati o addottati negli anni 2018 e 2019.


La Regione riconosce, per ogni figlio nato o adottato, un assegno di importo pari a 1.200 euro annui a decorrere dal mese di nascita o adozione e fino al compimento del terzo anno di età ovvero del terzo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito dell’adozione.

La DOMANDA:
Per accedere al beneficio, a partire dal 5 aprile 2018, i titolari di Carta famiglia devono presentare domanda al Comune di residenza entro novanta giorni dalla nascita o dall’adozione, utilizzando l’apposito modulo pubblicato sul sito internet istituzionale della Regione e messo a disposizione presso l’atrio del Comune, davanti all’Ufficio del Servizio Sociale. Per i figli nati o adottati nell’anno 2018 prima dell’entrata in vigore della presente legge il termine decorre dalla data di entrata in vigore della legge (5 aprile 2018).


Il nucleo familiare, non già titolare di Carta Famiglia, deve richiederne il rilascio contestualmente alla presentazione della domanda per accedere al beneficio, che è riconosciuto infatti ai nuclei familiari aventi titolo a richiedere la Carta Famiglia prevista dall’articolo 10 della legge regionale 7 luglio 2006, n. 11 (Interventi regionali a sostegno della famiglia e della genitorialità).


La domanda prevede il possesso dell’ISEE MINORENNI di valore pari o inferiore a 30.000 euro (che va allegato alla stessa), infatti a differenza di Carta famiglia - per la quale è sufficiente l’ISEE ORDINARIO - questa è una prestazione a favore di minori (e quindi l’ISEE deve essere quello previsto dall’articolo 7 del DPCM 159/2013).


La domanda va presentata una sola volta e l’assegno verrà corrisposto annualmente fino al terzo anno di vita del bambino o al terzo anno di ingresso in famiglia del figlio adottato a seguito di rinnovo di Carta famiglia e possesso, alla data del rinnovo, di ISEE minorenni pari o inferiore a 30.000 euro e sempre che il figlio per il quale si richiede l’incentivo continui ad essere presente nel nucleo familiare. Si specifica che, per mantenere il diritto all’erogazione dell’incentivo per le annualità successive, il rinnovo di Carta famiglia deve avvenire una prima volta entro 12 mesi dalla data di presentazione della richiesta e una seconda volta entro 24 mesi dalla stessa data.